Maria - Storie di Donne | Trattamento dolore sessuale | TESIPRA

Cara Dott.ssa Bochicchio, leggendo questo ho proprio pensato a Lei… a tutte le nostre chiacchierate…

Quando Dio creò la donna,
Lui stava lavorando nel pomeriggio del sesto giorno…

Arrivò un Angelo e Gli chiese: “Perché metterci tanto tempo con lei?

Il Signore rispose: “Hai visto tutte le specifiche che devo compiere per darle forma?

  • Lei deve funzionare in qualsiasi tipo di situazione.
  • Lei deve essere capace di abbracciare più bambini allo stesso tempo.
  • Deve avere un abbraccio che possa guarire qualsiasi cosa, da un ginocchio contuso ad un cuore rotto.
  • Lei deve fare tutto ciò solo con due mani.
  • Si cura da sola quando è malata e può lavorare 18 ore al giorno.

L’Angelo era impressionato “Solo due mani … impossibile!  E questo è il modello standard?

L’Angelo si avvicinò e toccò la donna.“Però l’hai fatta così dolce Signore

Lei è dolce! Ma l’ho fatta anche forte. Per sopportare e superare tutto”, disse il Signore.

Può pensare?” chiese l’Angelo

Il Signore rispose. “Non solo può pensare, può ragionare e valutare”.

L’Angelo toccò le sue  guance
Signore, sembra che questa creazione si stia sciogliendo! Hai messo troppi oneri su di lei

Lei non sta gocciolando… è una lacrima” il Signore corresse l’Angelo.

Per quale motivo questo?” chiese l’Angelo …

Il Signore disse: “Le lacrime sono la sua forma di esprimere il suo dolore, i suoi dubbi, il suo amore, la sua sofferenza e il suo orgoglio

Questo causò una grande impressione all’Angelo “Signore sei un genio. Hai pensato a tutto. La Donna è realmente una creatura meravigliosa

Il Signore disse: “Lo è!

  • Lei ha una forza che stupisce un uomo.
  • Lei può maneggiare i problemi e portare carichi pesanti.
  • Lei ha felicità, amore e opinioni.
  • Sorride quando ha voglia di gridare.
  • Canta quando ha voglia di piangere, piange quando è felice e ride quando ha paura.
  • Lei lotta per quello in cui crede.
  • Il suo amore è incondizionato.
  • Il suo cuore si rompe quando muore un familiare o un amico, però lei trova la forza per proseguire la sua vita

L’Angelo domandò: “Dunque lei è un essere perfetto?

Il Signore rispose: “No. Lei ha un solo difetto: dimentica spesso quanto vale!”.


By mirco.raffinetti,

  Filed under: Storie di donne
  Comments: None

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *